Newsletter – aprile 2012 / dicembre 2014 - Edilizia e Protezione Ambiente

Michele Piceni,

capo dicastero Edilizia e protezione dell’ambiente e Culto e Cimitero

Metà quadriennio è “volato via” grazie allo spirito collegiale e positivo che si respira all’interno del Municipio, ma non per questo senza affrontare e risolvere gravosi ed importanti impegni e complessi argomenti.

Per citare solo alcuni temi affrontati nell’ambito dei miei dicasteri ricordo l’importante opera di consolidamento e sistemazione del sentiero che da Grancia porta a Carabbia sopra il Campestro. E’ stato rifatto, su un fronte di quasi un centinaio di metri, il muro di sostegno con un innovativo sistema di travi in legno e sassi con un efficace ed estetico risultato.

Si è deciso di porre mano al restauro della  neogotica Cappella Scala che si erge al centro del nostro cimitero; oltre alle problematiche delle modalità d’intervento, studiate ed individuate anche con la collaborazione dell’ Ufficio cantonale dei monumenti, si sono dovute inserire nelle norme di attuazione del Piano Regolatore le basi legali per poter operare in tal senso; appena possibile si interverrà per salvare questo importante monumento.

E’ in corso una variante di poco conto del Piano Regolatore per meglio gestire il territorio; i tempi di queste operazioni sono quasi biblici e bisogna armarsi di grande pazienza affinché giungano in porto.

Ne consegue quindi che anche in futuro il Municipio potrà operare ancora con la medesima accortezza e visione d’insieme a favore del Comune, ed a tutto beneficio della sua cittadinanza.

Il fervore edilizio di questi ultimi anni ha portato a quasi completa saturazione il territorio del nostro Comune; il disegno previsto dal pianificatore nella stesura dell’attuale PR si è ormai compiuto anche nei delicati comparti di integrazione nucleo.

Questo del Piano Regolatore sarà un tema da approfondire nei prossimi anni. 

E’ in corso la procedura per la realizzazione del rifacimento della condotta acqua potabile e rifacimento del manto stradale della Strada Alta. 

 

Vai all'inizio della pagina