MESSAGGIO MUNICIPALE 5/15 CONCERNENTE LA RICHIESTA DI UN CREDITO DI FR. 95'000.00 PER IL RESTAURO/RISANAMENTO DELLA CAPPELLA SCALA AL CIMITERO COMUNALE DI GRANCIA – MAPPALE 164 RFD GRANCIA

                                                                                         8 ottobre 2015

 

MESSAGGIO MUNICIPALE 5/15 CONCERNENTE LA RICHIESTA DI UN CREDITO DI FR. 95'000.00 PER IL RESTAURO/RISANAMENTO DELLA CAPPELLA SCALA AL CIMITERO COMUNALE DI GRANCIA – MAPPALE 164 RFD GRANCIA

Signor Presidente,

Signori Consiglieri,

In data 11 marzo 2015, il Lodevole Consiglio di Stato ha approvato il quarto pacchetto di varianti del Piano regolatore comunale. Tra gli oggetti approvati, figuravano i nuovi articoli 30bis,ter, quater e quinquies, relativi ai beni culturali protetti, sia a livello cantonale che a livello comunale.

In questo contesto è appunto inserita anche la cappella funeraria della famiglia Scala (BCL3 – SIBC A 8604), compresi i due tondi ed i due busti che si trovano all’interno.

Come stabilito dalle norme di attuazione del piano regolatore di Grancia, i proprietari di beni culturali protetti hanno l’obbligo di conservarli nella loro sostanza, provvedendo ad una regolare manutenzione.

La cappella scala versa in un grave stato di abbandono, e necessita, oltre ad una manutenzione, di un restauro conservativo che fermi il degrado a cui il manufatto è sottoposto.

È stata eseguita una ricerca dei discendenti della cappella Scala, ma non sono stati individuati eredi diretti ai quali poter attribuire la responsabilità della conservazione.

Per questo motivo, come peraltro previsto dalle norme di attuazione del PR, il Municipio ha deciso di intraprendere dei lavori di restauro conservativo per mettere in sicurezza il monumento, e poterlo così conservare nella sua sostanza.

descrizione del monumento

Nel 1877 Costantino Scala fece costruire la cappella in stile neogotico per i genitori Napoleone Scala e Maddalena De Martini, morti rispettivamente nel 1874 e nel 1876.

Napoleone Scala morì in Algeria, dove aveva intrapreso con il figlio una redditizia attività edile. La salma fu trasportata dall’Africa fino al cimitero di Grancia.

La cappella si trova al centro del cimitero di Grancia, con tetto a cuspide e pinnacoli sugli spigoli, la facciata principale con rosone e portale è rivestita a fasce bicolore di marmo, mentre le altre mostrano la struttura con mattoni a vista.

Nelle pareti laterali vi sono vari elementi in pietra arenaria finemente lavorata come le cornici delle finestre ed i cornicioni che segnano la base della copertura. La zoccolatura e l’ampio gradino che funge da soglia d’ingresso, sono in granito e porfido rosa. All’interno si trovano busti, 

bassorilievi, mensole e diverse lapidi, il tutto illuminato da raggi di luce policromi, che penetrano dai vetri colorati delle finestre e dal portale d’ingresso in bronzo.

stato attuale ed interventi di restauro

La cappella si trova in un grave stato di degrado, a causa della mancanza di interventi di manutenzione, e per la vetustà del manufatto. Una delle cause principali di degrado sono le infiltrazioni d’acqua dal tetto, costituito da lastre in metallo, ed in particolare dalla gronda e dai doccioni che non garantiscono più l’impermeabilità ed il facile deflusso dell’acqua.

Il rivestimento in marmo della facciata principale, sempre a causa di infiltrazioni d’acqua, è in gran parte distaccato dal supporto murario. Le decorazioni in pietra delle facciate, zoccolo e cornicioni sono corrose dagli agenti atmosferici, in parte distaccate e ricoperte da muschi e licheni. Le facciate laterali in mattoni di cotto sono corrose e presentano parti sfaldate. Gli interni si presentano con parti distaccate ed efflorescenze.

Per poter eseguire i lavori di restauro è prevista la posa di ponteggi, ed il montaggio di una copertura provvisoria. L’intervento proposto, prevede in via principale il rifacimento completo del tetto che verrà realizzato in lamine di piombo; il ripristino delle grondaie e dei doccioni per un corretto deflusso delle acque meteoriche, nonché l’esecuzione di nuove coperture a protezione dei cornicioni perimetrali, il tutto sempre in lamine di piombo.

È inoltre previsto il fissaggio degli elementi lapidei distaccati, il consolidamento delle parti in laterizio, ed una pulizia generale del monumento con metodi poco invasivi e non distruttivi, e quindi con getti di acqua a bassa pressione e rimozioni manuali puntuali.

All’interno sono previsti degli interventi di fissaggio delle parti di intonaco e delle parti di decorazioni che stanno per distaccarsi ed ultimo un’accurata pulizia. In generale verranno stuccate e sigillate tutte le fughe ed i giunti per impedirne un ulteriore degrado.

preventivo generale per il restauro conservativo

Di seguito riassumiamo il costo complessivo delle operazioni del restauro proposto:

- opere di restauro conservativo                                       Fr. 49'500.00

- opere da lattoniere                                                         Fr. 16'000.00

- posa ponteggi e copertura provvisoria                           Fr.   6'000.00

- opere da capomastro                                                     Fr.   5'500.00

- imprevisti                                                                        Fr.   8'000.00

- onorari, direzione lavori e spese legali                           Fr. 10'000.00

Costo complessivo dell’operazione Fr. 95'000.00.

In considerazione di quanto sopra esposto, si invita il Consiglio Comunale a voler risolvere:

1. al Municipio è concesso un credito di complessivi Fr. 95'000.00 per

    le opere di restauro/risanamento della cappella Scala al cimitero

    comunale di Grancia;

2. il credito verrà iscritto a bilancio secondo la relativa classe di

    appartenenza;

3. eventuali contributi/sussidi, erogati dall'Ufficio cantonale dei beni

    culturali verranno contabilizzati a consuntivo, in deduzione dei

    costi definitivi;

4. il credito decadrà se non utilizzato entro il 31 dicembre 2016.

                                                                    Per il Municipio:

                                                      Il Sindaco                         Il Segretario

                                                      Z.Kayar                            F.Nasoni

 

Ris.Mun. 140 del 07.10.2015

La documentazione completa (preventivo + piani) è consultabile presso la Cancelleria Comunale.

Vai all'inizio della pagina