MM adozione PR-CIPPS

                                                                                                                                     5 novembre 2015

 

 

 

MESSAGGIO MUNICIPALE 8/15 CONCERNENTE LA PIANIFICAZIONE INTERCOMUNALE DEL PIAN SCAIROLO, COMPARTO TERRITORIALE DEI COMUNI DI COLLINA D’ORO, GRANCIA E LUGANO – ADOZIONE DEL NUOVO PIANO REGOLATORE INTERCOMUNALE DEL PIAN SCAIROLO (PR-CIPPS) E DEGLI STRUMENTI FORMALI PER LA SUA REALIZZAZIONE; COMPLEMENTO AL MESSAGGIO MUNICIPALE 12/14 DEL 3 NOVEMBRE 2014

 

Signor Presidente,

Signori Consiglieri,

Con Messaggio 12/14 del 3 novembre 2014, il Municipio ha sottoposto alla vostra attenzione per adozione la proposta di Piano regolatore intercomunale del Pian Scairolo (PR-CIPPS), polo di sviluppo territoriale strategico dell’agglomerato luganese situato a cavallo dei Comuni di Collina d’Oro, Grancia e Lugano.

Insieme al PR-CIPPS i Municipi hanno chiesto anche l’approvazione di una convenzione fra i Comuni che regola le modalità di attuazione ed il finanziamento della pianificazione intercomunale.

I motivi alla base del presente messaggio aggiuntivo

Nel corso dell’esame del messaggio sono state formulate delle domande in ambito di valutazione da parte delle commissioni che hanno permesso di evidenziare una serie di questioni legate in particolare al Programma di realizzazione del PR-CIPPS.

Dall’attento lavoro di analisi da parte delle commissioni è emerso che, oltre a contenere una serie di imprecisioni, il documento in questione è stato allestito sulla base dei dati territoriali del Piano di indirizzo sottoposto a consultazione ed informazione pubblica nel 2013 e ad Esame preliminare dipartimentale nel 2012. I dati utilizzati non corrispondono quindi integralmente a quelli della proposta pianificatoria PR-CIPPS del 2014 attualmente al vostro vaglio.

L’elemento più macroscopico è sicuramente la differenza di crescita della SUL complessiva, che nel Piano di indirizzo del 2012 era ancora dell’ordine di 12.5%, mentre nella proposta pianificatoria del 2014 è di poco oltre il 20%. Pur essendo la spiegazione abbastanza semplice (nella proposta pianificatoria vengono inclusi nel calcolo della SUL anche i terreni in sponda destra della Roggia, definiti “edificabili, ma non costruibili”, che invece erano senza destinazione nel Piano di indirizzo), appare evidente una discrepanza fra i dati che ha suscitato appunto diverse difficoltà di comprensione in sede di analisi.

Pur non esplicitando il Programma di realizzazione del PR-CIPPS un vincolo di ordine formale (trattandosi di un documento che accompagna gli strumenti formali della pianificazione), i dati assunti in detto Programma hannoperò influito sul sistema per il calcolo della chiave di riparto per la pianificazione finanziaria degli investimenti. Questa verte in particolare sulla definizione di un’interessenza territoriale fra i 3 Comuni, successivamente ponderata con la forza finanziaria.

Obiettivo del presente messaggio complementare è quindi quello di aggiornare – oltre che i citati contenuti nel Programma di realizzazione – la Convenzione a partire dal ricalcolo con i dati della proposta pianificatoria, ma nel contempo i Municipi vogliono anche cogliere l’occasione per ulteriormente chiarire il meccanismo finanziario che regola l’attuazione del PR-CIPPS.

La funzione della chiave di riparto

Oltre che a definire i contributi annuali per la realizzazione della pianificazione, la chiave di riparto serve anche a regolare le modalità di conguaglio deirelativi investimenti; con questo le modifiche, pur consistenti in alcuni casi, non hanno un impatto sui costi cheil singolo comune affronterà a medio termine per la pianificazione intercomunale, ma solo sulla pianificazione finanziaria a più corto termine.

Il sistema finanziario regolato dalla convenzione è infatti stato impostato nel senso che

a)   le opere pubbliche dell’intero comprensorio del PR-CIPPS, definite nel Programma di realizzazione, vengono finanziate dai Comuni (dedotti gli eventuali sussidi risp. computati i contributi di miglioria/costruzione previsti dalle leggi) nella loro globalità, ovvero prescindendo dalla loro localizzazione in uno o l’altro Comune,sulla base di una determinata chiave di riparto, su un determinato arco temporale (art. 2)

b)   a conclusione della realizzazione delle opere pubbliche, i rispettivi apporti dei Comuni vengono rimborsati attingendo al gettito fiscale complessivo nel comprensorio, fino ad avvenuto conguaglio dei medesimi, ritenuto che per il seguito i Comuni dovranno decidere se mantenere o meno questo sistema di ripartizione del gettito (art. 4).

L’arco temporale di cui alla precedente lett. a) è statofissato nella convenzione tra il 2015 e il 2025, e in questa fase si dovranno realizzare gli interventi previsti nel PR-CIPPS per lo scenario PR basic, con un onere finanziario annuo complessivo di 2.26 mio. CHF.

La convenzione prevede di definire le interessenze dei singoli Comuni sulla base di una chiave di riparto determinata sulla base dei seguenti parametri:

-     potenziale edificatorio (attuale e aumento)

-     potenziale di fruizione (attuale e aumento)

considerati equivalenti e ponderati con l’indice di forza finanziaria per definire la chiave di riparto.

Tale chiave servirà per la definizione della ripartizione degli importi che i Comuni saranno chiamati a riservare nella loro programmazione finanziaria.

Per la realizzazione dei singoli progetti, i cui crediti d’opera dovranno comunque essere richiesti tramite specifici messaggi municipali, si propone per semplicità che gli aspetti finanziari vengano gestiti dal principale partner del progetto, la Città di Lugano, che chiederà adeguati acconti ai comuni partner.

Per il rimborso (ad avvenuta conclusione di tutte le opere previste dal PR basic) degli importi anticipati(vedi precedente lett. b) si propone di applicarela medesima chiave di riparto utilizzata per la fase di realizzazione.

I contributi versati per la realizzazione delle opere del PR basic saranno oggetto di ammortamento a carico del conto di gestione corrente dei singoli Comuni, in analogia a quanto già avviene attualmente per i contributi comunali versati per il cofinanziamento delle opere PTL (I. fase).

Calcolo della chiave di riparto

Per quel che riguarda il calcolo aggiornato della chiave di riparto, si ricorda che l’interessenza dei singoli comuni viene definita a partire da seguenti parametri e dalla loro ponderazione:

- potenziale edificatorio attuale                                              ponderazione con fattore 1

- differenza di potenziale edificatorio (aumento)                ponderazione con fattore 3

 - potenziale di fruizione attuale                                             ponderazione con fattore 1

- potenziale di fruizione futuro                                               ponderazione con fattore 2

I dati comparati fra il Piano di indirizzo del 2012 e la proposta pianificatoria del 2014 portano al seguente risultato:

Proposta pianificatoria 2014

 

Potenziale

Aumento

Potenziale

Potenziale

Interessenza

 

edificatorio  att.

potenziale edif.

fruizione attuale

fruizione futuro

totale

 

%

%

%

%

%

Ponderazione

1

3

1

2

 
           

Lugano

52.00%

59.51%

54.13%

55.10%

56.41%

Collina d'Oro

30.64%

24.48%

30.03%

29.03%

27.45%

Grancia

17.36%

16.01%

15.84%

15.87%

16.14%

           

Totale CIPPS

100.00%

100.00%

100.00%

100.00%

100.00%

Piano di indirizzo 2012

 

Potenziale

Aumento

Potenziale

Potenziale

Interessenza

 

edificatorio  att.

potenziale edif.

fruizione attuale

fruizione futuro

totale

 

%

%

%

%

%

Ponderazione

1

3

1

2

 
           

Lugano

52.78%

60.31%

49.63%

57.15%

56.81%

Collina d'Oro

29.66%

10.50%

33.06%

25.52%

20.75%

Grancia

17.56%

29.19%

17.30%

17.34%

22.44%

           

Totale CIPPS

100.00%

100.00%

100.00%

100.00%

100.00%

Con la ponderazione della forza finanziaria il risultato adeguato è il seguente:

 

Interessenza

IFF

Chiave di riparto

 

%

assoluto

%

nuova

precedente

 

 

 

 

 

 

Lugano

56.41% (56.81%)

142.72

100

58.00%

60.00%

Collina d'Oro

27.45% (20.75%)

148.85

104

29.50%

23.00%

Grancia

16.14% (22.44%)

107.40

75

12.50%

17.00%

 

 

 

 

 

 

Totale CIPPS

100.00%

 

 

100.00%

100.00%

Il Programma di realizzazione è stato aggiornato anche nella parte della verifica di sostenibilità finanziaria del PR-CIPPS, dalla quale si evince che con la nuova proposta di ripartizione anche per il Comune di Grancia il programma di investimenti risulta “accettabile” in virtù dell’attuale situazione finanziaria del comune.

Conclusioni

Con il presente messaggio, complementare a quello del 3 novembre 2014, il Municipio sottopone pertanto alla vostra attenzione, e vi invita ad adottare, rispettivamente approvare la nuova versione, adattata in funzione di quanto esposto sopra, del Programma di realizzazione e della convenzione intercomunale per il Coordinamento della realizzazione delle opere pubbliche e la promozione del Pian Scairolo

Al presente messaggio vengono allegati la nuova versione della convenzione e del Programma di realizzazione.

Alla luce di quanto sopra si invita pertanto il Consiglio Comunale a voler

r i s o l v e r e:

1.   è adottato il nuovo Piano Regolatore intercomunale del Pian Scairolo (PR-CIPPS) comprensivo delle seguenti rappresentazioni grafiche:

1a. Piano del Paesaggio;

2a. Piano delle Zone;

3a. Piano del Traffico;

4a. Piano delle attrezzature e degli edifici d'interesse pubblico;

e delle seguenti componenti:

-    le norme di attuazione (NAPR);

-    il rapporto di pianificazione (indicativo);

-    il programma di realizzazione (indicativo).

2.   è approvata la Convenzione intercomunale per il "Coordinamento della realizzazione delle opere pubbliche e la promozione del Pian Scairolo" del             26 ottobre 2015

 

                                                                                                      Per il Municipio:

                                                                              Il Sindaco                                          Il Segretario                                                                                                                                                                                         Z.Kayar                                              F.Nasoni

 

Allegati:

- convenzione intercomunale per il “coordinamento della realizzazione delle opere pubbliche e la

  promozione del Pian Scairolo” del 26 ottobre 2015;

- programma di realizzazione.

A disposizione presso la Cancelleria Comunale:

- PR-CIPPS incarto completo;

- PR-CIPPS, esame preliminare dipartimentale del 31.10.2012.

La documentazione completa è inoltre consultabile online sul sito www.pianscairolo.ch

Ris.Mun.161 del 04.11.2015

Vai all'inizio della pagina