Direttive trasporto allievi

Direttive concernenti il trasporto scolastico 

Il Municipio del Comune di Grancia 

richiamati gli articoli 114, 142 e 143 del regolamento organico comunale (ROC), nonché ogni altra normativa applicabile alla fattispecie, 

emana le seguenti direttive: 

  1. Il Municipio del Comune di Grancia istituisce, tramite appalto, un servizio scuolabus gratuito per il trasporto degli allievi della scuola dell’infanzia (SI) e della scuola elementare (SE). Il servizio scuolabus è istituito, di principio, per tutti gli allievi domiciliati rispettivamente residenti con permesso annuale, che frequentano la SI e la SE. 
  2. Le fermate dello scuolabus sono comunicate alle famiglie, unitamente agli orari di servizio ed alle presenti direttive, prima dell’inizio dell’anno scolastico.

            Il Municipio, in ogni tempo, può procedere a modifiche di orari e altro, che dovessero rendersi necessarie per un corretto funzionamento del servizio. 

  1. I bambini che fanno capo al servizio devono essere accompagnati e ripresi in consegna alle fermate dal genitore o da persona di sua fiducia. Il Municipio e il responsabile del servizio non assumono alcuna responsabilità per eventi che dovessero verificarsi al termine del servizio.

            In caso di assenza dell’allievo per malattia o altri motivi, è necessario avvisare l’autista, onde evitare inutili attese alle fermate. 

  1. Per fare in modo che il servizio venga effettuato in un clima di sicurezza, è indispensabile che gli allievi tengano un comportamento corretto e responsabile. Essi devono pertanto osservare rigorosamente le seguenti regole: 
    • l’apertura e la chiusura delle porte del veicolo è permessa unicamente all’autista,

    • sul veicolo gli allievi devono rimanere seduti ed allacciati per tutto il tragitto, mantenendo un comportamento che non arrechi disturbo né ai compagni né all’autista,

    • durante il tragitto non è permesso l’uso di giocattoli, apparecchi elettronici, ecc., perché possono diventare occasione di spostamenti e di disordine, né il consumo di  cibi e/o bevande,

    • gli allievi devono rivolgersi al conducente ed ai compagni con modi e linguaggio corretti, rispettosi ed appropriati; in particolare, essi non devono far chiasso, dire parolacce e usare la violenza verbale o fisica per risolvere eventuali conflitti o per imporre le proprie ragioni (bullismo). 

      I genitori sono tenuti a sensibilizzare e istruire i propri figli al rispetto delle norme sopra elencate. 

  2. I genitori sono responsabili dei danni causati dai loro figli allo scuolabus e/o agli altri allievi durante il tragitto e ne rispondono secondo le normative della responsabilità civile.

      6. L’autista segnala, al docente di riferimento presso l’Istituto scolastico ed al Municipio, gli allievi che violano le regole delle presenti direttive.

         A seguito della segnalazione da parte dell’autista, il Municipio sente l’allievo interessato, accompagnato dal genitore o dal suo rappresentante legale, e adotta una decisione      immediatamente esecutiva e non appellabile.  

        Il Municipio può sanzionare il comportamento scorretto, irrispettoso e diseducativo dell’allievo con:

      1. l’ammonimento;

      2. la sospensione del servizio per una settimana;

      3. la sospensione del servizio a titolo definitivo.

         

         La presente direttiva entra immediatamente in vigore.

         

         

         

        Grancia, 31 ottobre 2017                                                                  Il Municipio

         

         

Vai all'inizio della pagina